Quello di Lichinchi non è uCopertina Montesano DEFn semplice testo legale ma una vera e propria ricerca storico-archivistica in forma di requisitoria giurisprudenziale sui diritti della comunità di Palazzo San Gervasio osteggiati dalle pretese degli eredi dell’ex feudatario De Marinis di Genzano di Lucania.

Alla fine del XIX secolo, il Marchese di Genzano intraprese una lunga controversia con il comune di Palazzo riguardante la proprietà di due locali contrade, dissodate dai cittadini palazzesi a proprie spese. Il feudatario sosteneva che si trattasse di difese su cui avanzare pretese, invece il comune riteneva che le due contrade fossero divenute demanio feudale e quindi trasferite alla comunità locale dopo le leggi eversive bonapartiane.

Come uno specialista della ricerca storica, Lichinchi ha ricostruito le tappe dello scontro in cui il suo paese natale era stato impegnato per diversi decenni; il contributo di questo fervido palazzesi riuscì anche a fornire ai suoi contemporanei la spinta morale e il coraggio per proseguire nella difesa del valore della memoria del loro territorio anche negli anni successivi.